posted by on News

No comments

Ancora domeniche speciali in Biblioteca Civica a Massa nei prossimi mesi del 2018.

L’Associazione Surus, alla quale è stato affidato il servizio delle aperture domenicali della Biblioteca comunale, oltre ad assicurare dalle 15 alle 18 tutti i servizi consueti della Biblioteca, dalla consultazione, allo studio al prestito, offrirà attività culturali per cittadini lettori.

Per il mese di novembre  2018:
presso la sala prestito al primo piano assistenza all’utilizzo di risorse digitali quali gli ebook e il portale Media Library On Line, gratuito per tutti gli iscritti alle Biblioteche della Rete Provinciale delle Biblioteche;

presso la sala ragazzi,

– 11 novembre: Tutta un’altra musica
– 18 novembre: Amico tatto, il gioco è presto fatto! 
– 25 novembre: Il bosco incantato e l’offerta di Biancaneve.

Gli incontri sono gratuiti. Considerato il numero limitato di posti è obbligatoria la prenotazione 
tel 320 3097945 o su Whatsapp al 371 3351103

 

Arci Surus Booking

Gen
2018
07

posted by on Senza categoria

No comments

Una nuova avventura quella di Arci Surus Booking … Surus è, secondo gli storici, il nome dell’elefante che Annibale Barca, leggendario generale cartaginese, montava quando nel 218 a.C. partì per affrontare i romani nella seconda guerra punica; da qui mutua l’idea di un’agenzia di booking “antimperialista”, che avanzi lentamente ma ostinatamente, come un’elefante appunto, per tracciare una rotta salvifica dentro la nullezza dei testi e la pochezza artistica dilaganti nella maggior parte delle radio e delle televisioni mainstream (e non solo). Dal momento che si tratta di una vera e propria agressione all’arte credo sia giusto e lecito ribellarsi con i mezzi propri dell’arte stessa…
leggi tutto alla pagina dedicata

posted by on News

No comments

Eredità diretta del mondo musicale coreutico della Magna Grecia, nelle sue espressioni vive, contraddittorie e appassionate, la musica e la danza del Sud Italia sono protagoniste dei momenti più importanti della vita umana, in ambito contadino e popolare: feste religiose, riti di nascita, matrimonio, morte, lavoro e viaggio. Testimoni dei momenti di coinvolgimento collettivo e di preghiera, i canti e le danze esprimono la quotidianità nelle poetiche forme del dialetto: l’amore, lo sdegno, il ricordo, la nostalgia, la devozione religiosa.

Tradizioni popolari di area campana, calabrese, siciliana, pugliese, lucana, in cui il sacro e il profano sono legati indissolubilmente, nel sovrapporsi della ritualità cristiana alla sopravvivenza pagana; atmosfere di processioni e riti nei quali il sacrificio e la festa convivono, la preghiera e la danza si fondono, l’afflizione e la sfrenata allegria si alternano.

Danze che nascono in contesti popolari e contadini, non necessariamente religiosi, comunque di festa in pausa da una vita di lavoro continuo ed esasperante. Spontanee fino all’inizio del 20° secolo, per essere poi abbandonata o, perlomeno, scarsamente considerata per tutti i decenni del boom economico, dal dopoguerra agli anni ’80.

Oggi tali danze sono nuovamente rivissute, trasformandosi nei decenni, trasmutandosi,e forse, dicono alcuni trasecolati, tradendosi. Nel rispetto di quello che sono state, nell’appassionarsi di quello che sono diventate, il nostro gruppo cerca di rivivere, non senza averle fatte proprie, tali danze, figlie della tradizione magnogreca, ancora viva e forte in tutto il Sud Italia.

ASsociazione Surus propone incontri e seminari per conoscere le danze e la ritmica (tamburo a cornice) del sud italia. Per informazioni: musica@surus.it o 3201140420

posted by on News

No comments

Un modo diverso per viaggiare attraverso la via Francigena e il territorio di costa da Massa-Carrara alla Spezia. Guide turistiche autorizzate pronte a partire con piccoli gruppi, automuniti o meno (pulmino max 7 posti) alla volta di luoghi meno noti, di storia ed arte, centri storici, pievi e tipicità lungo la via Francigena e oltre: dal castello Malaspina di Massa al centro storico di Sarzana, dall’antica pieve di Sant’Andrea in Sarzana all’incredibile Duomo di marmo di Carrara, dagli scorci di Bocca di Magra e Montemarcello alle millenarie cave di marmo di Carrara

Ogni volta in tragitti e storie nuove, su misura e richiesta del pellegrino, sempre a prezzi equi e solidali.

Percorsi realizzabili (su prenotazione)

Percorso 1
Mattina: Carrara, il centro storico e le cave: dalla collegiata medievale di Sant’Andrea ai luoghi dell’anarchia, una passeggiata nella città di marmo in cui ogni pietra racconta una storia, antica e moderna, come quella lunga e faticosa delle cave di marmo, tesoro inestimabile di pietra e lavoro umano mai abbastanza valorizzato

-pranzo ristorante convenzionato a Colonnata

Pomeriggio: Luni-Sarzana: dal marmo delle cave al suo impiego nella suggestiva colonia di Luni, per immergersi nel tempo perduto del mondo di Roma antica, e nella cittadina di Sarzana, vitale centro di origine medievale da assaporare con le sue tipicità.
-aperitivo convenzionato a Sarzana

Percorso 2
Mattina: Portovenere: un’affascinante passeggiata nel carrugio antico fino al promontorio con la magia della piccola chiesa di San Pietro, la perduta grotta di Byron, la ricca chiesa di San Lorenzo e l’imponente castello.
-pranzo in ristorante convenzionato a Portovenere

Pomeriggio: Cinque terre via battello: partendo da Portovenere, un suggestivo tour via mare per ammirare ciascuna delle Cinque Terre, godendo della cornice naturalistica, con mirati approdi per lasciarsi incantare da colori, sapori e atmosfere.
-aperitivo convenzionato a Monterosso

Percorso 3
Mattina: Massa, il centro storico ed il castello: nella valle dei cento castelli quello di Massa è protagonista, per ampiezza, storia, fascino, posizione, a dominio della città rinascimentale, con i suoi palazzi dipinti e le sue chiese barocche che ispirarono poeti e scrittori.
-pranzo ristorante convenzionato a Massa

Pomeriggio: Carrara, il centro storico e le cave: dalla collegiata medievale di Sant’Andrea ai luoghi dell’anarchia, una passeggiata nella città di marmo in cui ogni pietra racconta una storia, antica e moderna, come quella lunga e faticosa delle cave di marmo, tesoro inestimabile di pietra e lavoro umano mai abbastanza valorizzato
-aperitivo convenzionato a Carrara

Percorso 4
Mattina: Fosdinovo, il borgo ed il castello: muoversi nel passato tra le mura di un castello vivo da mille anni, tra storie di presenze reali o fantastiche dell’antica famiglia Malaspina, per affacciarsi, ogni volta più in alto, sul panorama mozzafiato della costa tosco-ligure.
-pranzo convenzionato a Fosdinovo

Pomeriggio: Ameglia, Montemarcello, Bocca di Magra: un assaggio di val di Magra a partire dal tipico borgo di Ameglia, passando per la terrazza naturale di Montemarcello, per arrivare al porticciolo di Bocca di Magra, tra passato e presente, per respirare l’aria di Toscana che diventa Liguria.
-aperitivo convenzionato a Bocca di Magra

Percorso 5
Mattina: Castelnuovo Magra, Ortonovo, Nicola: i borghi collinari della val di Magra, tra castelli, vicoli, santuari e panorami unici.
-pranzo convenzionato a Nicola

Pomeriggio: Massa, il centro storico ed il castello: nella valle dei cento castelli quello di Massa è protagonista, per ampiezza, storia, fascino, posizione, a dominio della città rinascimentale, con i suoi palazzi dipinti e le sue chiese barocche che ispirarono poeti e scrittori.
-cena ristorante convenzionato a Massa 

Percorso 6
Mattina: Caprigliola – Aulla, il mistero di San Caprasio e la fortezza: lo splendido borgo di Caprigliola, tosco-ligure, un tempo strategico snodo della Via Francigena, oggi porta della Lunigiana ed Aulla, miseramente devastata dal conflitto mondiale che offre due gioielli storici da non perdere: il ritrovamento delle reliquie credute disperse di San Caprasio e la fortezza-museo della Brunella.
-pranzo convenzionato a Podenzana

Pomeriggio: Lerici – Tellaro: dalla perla del golfo dei poeti aperta sul mare, ariosa e signorile con le sue chiese, il castello e la grande piazza centrale, alla piccola e suggestiva Tellaro, tesoro nascosto dove respirare sapori e atmosfere marinare.
aperitivo convenzionato a Tellaro 

Informazioni tecniche
– spostamento autonomo
– su richiesta, fino a 7 persone, possibilità di trasporto su pulmino. Costo aggiuntivo da 5 a 7 euro a persona in base alle presenze.

Costi
12 € metà giornata
22 € giornata intera
La quota comprende: visita guidata con guide turistiche autorizzate.
La quota non comprende: eventuali biglietti ferroviari, navali o museali nonché pranzi e aperitivi.

 Numero minimo e prenotazioni
Le visite guidate si effettuano con un numero minimo di 5 persone.
È necessaria la prenotazione.

Info
Associazione Surus, 320 2326795, 320 1140420, turismo@surus.it